Lacerazione del frenulo

Lacerazione del frenulo

11 Maggio 2019 Andrologia,Area informativa
Condividi

Rottura del Frenulo

Il frenulo del pene è la sottile fascia di tessuto elastico che, connette la parte inferiore del glande al prepuzio.

Ha una lunghezza variabile da soggetto a soggetto. Solitamente permette al prepuzio di ribattersi facilmente dietro al glande, scoprendolo integralmente. In altri casi, invece, si può parlare di frenulo corto e questo può provocare dolore e una maggiore possibilità di lacerazione durante il rapporto sessuale.

La lacerazione del frenulo può avvenire durante i primi rapporti sessuali o tramite una masturbazione vigorosa. La rottura è più probabile quando ci troviamo di fronte ad un frenulo sottile o corto.

La lacerazione del frenulo provoca forte dolore e sanguinamento di entità variabile; lungo il frenulo passa infatti una piccola arteria e numerose terminazioni nervose. Quando si verifica questa situazione è sufficiente tamponare l’emorragia manualmente. Molte volte, aspettando un tempo variabile da caso a caso, questa manovra è sufficiente ad arrestare il sanguinamento. In caso contrario ci si può recare al pronto soccorso, dove eventualmente, in anestesia locale, applicheranno dei piccoli punti di sutura riassorbibili.

La lacerazione del frenulo può essere completa o parziale. In caso di lacerazione completa, dopo guarigione il problema è risolto. Se la rottura è stata solo parziale e determina dolore a rapporti successivi si è a rischio di poter incorrere in ulteriore lacerazione. In questo caso si possono continuare ad avere rapporti con la possibilità di una successiva lacerazione completa che “allunga” definitivamente il frenulo.

Tempi di guarigione

La guarigione di un frenulo rotto avviene in modo spontaneo, cioè senza la pratica di alcuna specifica terapia, basta disinfettare la zona quotidianamente per una settimana, ed attendere con calma e pazienza la guarigione spontanea, che di solito avviene in un paio di settimane. Si consiglia di non avere rapporti per almeno 20 giorni dalla lacerazione.

Frenuloplastica

La lacerazione spontanea può lasciare dei minimi residui cutanei del frenulo originale che possono solo determinare un problema di tipo estetico o In alcuni casi molto sfortunati, il processo di guarigione da una rottura del frenulo avviene in modo scorretto, al punto da alterare la normale funzionalità del frenulo.

In questi casi si può ricorrere alla frenuloplastica, ossia un intervento di correzione chirurgica ambulatoriale (indolore e definitivo) per il rimodellamento del frenulo.

Richiedi informazioni

Articoli correlati:

Frenuloplastica


Condividi

14 risposte a “Lacerazione del frenulo”

  1. Nicola ha detto:

    A me è successo ieri ma non sanguinava tanto; mentre mi facevo la doccia mi sono lavato tranquillamente e poi mi è venuto un dubbio come si disinfetta questa piccola ferita e poi, non volendone parlare con mia madre perché mi vergogno, devo aspettare quanto tempo?

  2. Nello ha detto:

    Salve dott., un frenulo che si sviluppa a partire dalla terminazione del meato urinario del glande o meglio un frenulo che inizia subito dopo il meato urinario del glade è normale o patologico? Da dove dovrebbe iniziare un normale frenulo? Non ho problemi a scoprire il glande con il pene a riposo e quando scopro solo il glade questo non curva. Ma se tiro ulteriormente il prepuzio lungo l’ asta del pene noto una curvatira del glande. Durante l’ erezione riesco con difficoltà a liberare il glande perchè sento il frenulo tirare che però non mi provoca dolore ma fastidio e ciò mi stimola a iaculare infretta. Nel mio caso potrebbe trattarsi di frenulo corto ed incidere sulla iaculazione precoce? Grazie.

  3. Piero ha detto:

    Salve io dovrei fare l’intervento il 31 , avrei una domanda forse stupida , ma se mi tagliano il frenulo posso comunque avere figli o no?

    • Dott. Di Gregorio Leonardo ha detto:

      Certamente, come scritto nell’articolo la rottura del frenulo è una cosa naturale che avviene molto spesso e non ha conseguenze.

  4. Samuele ha detto:

    Salve dottor Di Gregorio….ho una paura per quanto riguarda la rottura del frenulo…mi è già capitata la rottura ma a quanto noto da un paio di settimane si sarà trattata credo quasi sicuramente di una rottura parziale…spero di farmi capire in ciò che le sto per dire…non so se il frenulo è uno o se sono due ma fatto sta che a me si è rotta solo la parte più esterna, la parte più interna è ancora collegata, e da un paio di giorni in certe situazioni ho notato un leggero taglietto di sangue, la mia soluzione sarebbe quella di avere una relazione sessuale molto forte per far spezzare il frenulo naturalmente e per farlo guarire in maniera uguale…visto che per me la frenulo plastica è impossibile da fare, posso chiamarla per spiegare meglio in caso non si fosse capito? La prego sono in panico

  5. raffaele ha detto:

    Salve dottore io ho 42 anni non ho problema del fenulo anche quando faccio sesso però quando devo tirare fuori il glande faccio fatica no tanto ma non mi viene naturale faccio sempre piano

    • Dott. Di Gregorio Leonardo ha detto:

      Buongiorno, potrebbe avere un prepuzio fimotico, le consiglio una visita specialistica per valutare un eventuale intervento.

  6. Luciano Fiuminati ha detto:

    Buona sera.. Un mese fa ho avuto la lacerazione del frenulo… Dopo un mesetto di ” astinenza” ieri sera riprovo ha fare sesso con mia moglie e ho riavuto un altra lacerazio sempre sullo stesso punto con abbondante sanguinamento… Lei che mi consiglia?? Grazie mille

    • Dott. Di Gregorio Leonardo ha detto:

      Buongiorno, il mio consiglio è fare una frenuloplastica per correggere il frenulo corto ed evitare ulteriori fratture. a sua disposizione per ulteriori chiarimenti al 333074747

  7. Andrea ha detto:

    Buongiorno, ho una domanda un po particolare. E’ possibile che il frenulo abbia una lacerazione con perdita di sangue spontanea, dovuta magari a un’infezione non so tipo candida o altro?
    Continuo a chiedermi come possa succedere che ci sia una lacerazione spontanea.
    Grazie molte.

    • Dott. Di Gregorio Leonardo ha detto:

      Buongiorno, se ha un infezione dovrebbe farsi visitare da uno specialista, anche perchè può trasmettergliela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now ButtonChiama ora!